Meneghetti img

Verona, Dante e la sua eredità 1321-2021
Comitato per le celebrazioni del VII centenario
della morte di Dante Alighieri

 

Il rapporto di Dante Alighieri con Verona fu sicuramente intenso. Lo dimostra il fatto che il Poeta definisce la città scaligera come «primo… refugio e ’l primo ostello» dopo l’esilio da Firenze. A Verona probabilmente Dante soggiornò a lungo, pare, dalle ultime scoperte, a cui ha contribuito l’Ateneo scaligero, dal 1303 al 1304 e dal 1312 al 1320. E moltissimi sono, infatti, i luoghi legati alla sua memoria. Qui il avviò probabilmente la stesura del De vulgari eloquentia e visitò probabilmente la Biblioteca Capitolare. Qui fece ritorno nel secondo decennio del Trecento e compose buona parte del Paradiso, dedicandolo a Cangrande della Scala. Vi rimase, forse non continuativamente, fino all’ultima parte della sua vita quando discusse la celebre Quaestio de aqua et terra nel gennaio del 1320, prima di passare a Ravenna. A Verona si stabilì il figlio Pietro Alighieri e ancora oggi vivono i discendenti della famiglia, custodendone fedelmente i luoghi della memoria, prima fra tutti la splendida villa Serego Alighieri di Gargagnago
Per questo, in occasione dei 700 anni dalla morte di Dante, che cadranno nel 2021, è stato promosso dal Comune di Verona un protocollo d’intesa tra diversi enti, tra cui l’Università, con l’obiettivo, in particolare, di garantire la conservazione, il recupero e la valorizzazione di tutti i beni mobili ed immobili legati alla presenza di Dante a Verona e nel territorio del Veneto, assicurandone la fruizione pubblica; realizzare mostre, manifestazioni e iniziative a carattere culturale, nonché convegni, corsi, seminari e attività a carattere formativo e divulgativo; progettare, promuovere e realizzare percorsi turistici incentrati sulla presenza di Dante a Verona e sul tema della sua eredità culturale e artistica.
Il protocollo, firmato il 2 ottobre 2019 dal rettore dell’Università di Verona Pier Francesco Nocini e dal sindaco Federico Sboarina, insieme ai rappresentanti degli Enti coinvolti, è sottoscritto, oltre che dall’Ateneo e dal Comune di Verona, dal Segretariato regionale del Ministero per i Beni e le Attività culturali, dalla Soprintendenza archivistica e bibliografica del Veneto e del Trentino-Alto Adige, dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, dalla Regione Veneto, dalla Diocesi. Impegnato in prima linea per l’Ateneo sarà il dipartimento di Culture e Civiltà, diretto da Arnaldo Soldani.

Enti firmatari del protocollo di intesa VII centenario dalla morte di Dante Alighieri
Ministero per i beni e le attività culturali - Segretariato Regionale del Veneto
Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Veneto e del Trentino-Alto Adige
Regione del Veneto
M.I.U.R. Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto - Ufficio VII - Ambito Territoriale di Verona
Università degli Studi di Verona
Diocesi di Verona. Ufficio Progetto Culturale Diocesano

Comitato scientifico
Claudio Carcereri de Prati, presidente dell’Accademia di Agricoltura, Scienze e Lettere di Verona
Roberto Mazzei, direttore dell’Archivio di Stato di Verona
Isabella Fiorentini, funzionario responsabile dell’Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana di Milano (delegata dal direttore Claudio Salsi)
Bruno Fasani, prefetto della Biblioteca Capitolare di Verona
Stefano Campagnolo, direttore della Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia
Albertina Cortese, presidente del Centro Scaligero degli Studi Danteschi
Giovanni Frigo. Presidente del Conservatorio di Musica di Verona “E. F. Dall’Abaco”
Marco Giaracuni, presidente della Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona
Renzo Beghini, presidente della Fondazione Toniolo
Dagmar Korbacher, direttrice della Kupferstichkabinett, Staatliche Museen zu Berlin
Maria Maddalena Buoninconti, presidente della Società Dante Alighieri – Comitato di Verona
Daniela Brunelli, presidente della Società Letteraria di Verona
Martino Signoretto, vicario episcopale al Vicariato per la Cultura, Università e Sociale della Diocesi di Verona


Scarica il testo del Protocollo di intesa

 

 

Comitato di Coordinamento del Protocollo di Intesa per le celebrazioni del VII centenario dalla morte di Dante Alighieri
danteaverona@ateneo.univr.it

Privacy/Policy